Artigianato a Siniscola

Per quanto riguarda l’artigianato tradizionale, Siniscola ha significativamente conservato la lavorazione della terracotta.

 

Si tratta di un’attività modesta sotto il profilo economico, ma di gran lunga importante per la promozione del territorio, come supporto alla valorizzazione del turismo. Le fonti storiche attestano che l’arte della ceramica è documentata a Siniscola già dall’800, grazie alla presenza nel territorio di argilla “buona” per la figulina.

 

Tra i manufatti si annoverano brocche, piatti, candelabri, zuppiere, ciotole e altri oggetti di arredo e di uso quotidiano. La forma del vasellame varia nello stile e nella cromia: richiamano forme arcaizzanti con coloriture verdastre e semplici incisioni con motivi floreali, e altre forme con coloritura rossastra, fino ai profili più moderni interamente laccati con colori stesi in campiture uniformi.

 

L’artigianato sardo è sempre stato in stretta connessione con le esigenze di un’economia contadina e pastorale, e ancora oggi, ogni manufatto racchiude in se l’anima del nostro territorio.

 

L’intreccio del giunco, dell’ asfodelo o del salice rispondevano alla necessità di creare cestini e oggetti funzionali ad un’economia di sussistenza, così come la lavorazione del legno per cassapanche decorate e le lavorazioni di coltelli tipici con manici in corno di muflone o di montone.

 

Le opere del nostro artigianato hanno una valenza testimoniale della nostra cultura, oggetti dal fascino antico che trasformano il luogo in cui vengono posti, valorizzandone il contesto.

 

Potrete osservare ed acquistare le produzioni dell’artigianato locale a Siniscola, La Caletta o a Santa Lucia, durante tutto l’anno, e durante le varie sagre nelle lunghe serate estive.

www.siniscolaturismo.it - Portale Turismo del Comune di Siniscola - Assessorato al Turismo

Un mare infinito di emozioni
...Con panorami mozzafiato
... Tra cielo e mare
Incontri inaspettati
Un ambiente magico
... Siniscola da vivere