Chiesa di Sant'Elena

La Chiesa di S. Elena si trova su una evidente collina a due chilometri dalla strada provinciale, dopo avere percorso la strada comunale all'interno della zona agricola ex Etfas. La chiesa si trova al centro dei vigneti coltivati della cooperativa Sant'Elena. L'edificio fu costruito tra il 1777 e il 1803 in sostituzione di uno più antico dedicato a S. Sisto. La chiesa fu al centro dell'attenzione della famiglia Puxeddu e luogo di sepoltura come ricordano le lapidi marmoree del sagrato. Nel 1910 fu riedificata a spese del Cav. Giovanni Puxeddu.

 

La facciata della chiesa,orientata verso il centro di Siniscola, si presenta in forme classicheggianti, con frontone e cornicioni sporgenti e finte colonne con due campanili a edicola ai lati. Su un lato si trovano il loggiato rustico e le abitazioni per la servitù. Di un certo rilievo architettonico è il loggiato esterno della chiesa con archi a tutto sesto di gusto popolare.

 

L'interno presenta uno schema semplice e a navata unica con volta a botte, l'abside con altare e coro ligneo. Sono osservabili le immagini lignee di Sant'Elena in due versioni: al centro la moderna statua dei primi del Novecento e a sinistra la statua policroma di Sant'Elena della prima metà del XVIII secolo. Il sito di Sant'Elena presenta una notevole valenza paesaggistica.

 

Al centro di una vasta area agricola solcata dal Rio Siniscola. Si possono osservare le zone coltivate, le colline che digradano verso il mare di Santa Lucia, la collina di Cuccuru e Janas e sullo sfondo le aree pianeggianti e verso ovest il centro abitato e sullo sfondo il Monte Albo.

www.siniscolaturismo.it - Portale Turismo del Comune di Siniscola - Assessorato al Turismo

Un mare infinito di emozioni
...Con panorami mozzafiato
... Tra cielo e mare
Incontri inaspettati
Un ambiente magico
... Siniscola da vivere