www.siniscolaturismo.it - Portale Turismo del Comune di Siniscola - Assessorato al Turismo
COMUNE di Siniscola
  • Un mare
    infinito di
    emozioni

  • ...con
    panorami
    mozzafiato

  • Tra cielo e
    mare

  • Incontri
    inaspettati

  • Un ambiente
    magico

  • Siniscola da
    vivere

Anche il viaggiatore meno attento percorrendo il territorio di Siniscola noterà la varietà dei paesaggi tra mare, acquitrini, colli ondulati, monti e guglie.

Siniscola non è solo mare, infatti, nel suo paesaggio multiforme signoreggia la mole imponente del massiccio del Monte Albo, un tavolato calcareo'', che sovrasta il centro abitato siniscolese.

 

Potrete ammirare una catena montuosa di 13 km, che vi regalerà bellissime giornate ad un passo dal cielo. Questo rilievo calcareo risale al mesozoico ed è ricco di bianche gole e grotte, tanto da esser stato etichettato come il monte delle “Dolomiti sarde”.

 

Si estende per circa 8.832 ettari , dove potrete rilassarvi tra boschi, lunghe distese spoglie come un talamo, rocce, grotte e sorgenti d’ acqua.

I punti più alti sono due cime: punta Catirina e punta Turuddò, che si trovano una di fronte all'altra ed hanno una particolare caratteristica: sono entrambe alte 1127 m.

Il Monte Albo ha una notevole rilevanza naturalistica per la presenza di importanti endemismi botanici e faunistici, che sono oggetto di tutela e di conservazione.

 

Sentieri antichi, che durante le escursioni vi daranno la possibilità di osservare mufloni, cinghiali, volpi, martore, lepri, la felix sarda, il gracchio corallino, l’astore e alcune coppie della rara aquila reale sarda e numerose specie endemiche animali. Una delle più particolari è un “fossile vivente”, conosciuto con il nome di Geotritone di Mont'Albo (Speleomantes Flavus), che ha fatto delle nostre grotte il suo habitat.

Ora la zona è Sito di Interesse Comunitario (SIC), ed è una meta apprezzatissima dai turisti che decidono di effettuare escursione, a piedi, in bici, cavallo o fuoristrada , per passare giornate indimenticabili in questo scorcio di natura incontaminata, dove il Mont’ Albo ancora oggi conserva tutta la sua suggestiva e selvaggia bellezza.

Share by: